Participate in the YfEj Survey

Following the implementation of the job mobility scheme YOUR FIRST EURES JOB powered by ManpowerGroup, the European Commission is carrying out a study on the outcome of the program and on options for future EU measures on youth intra-EU labour mobility, an important tool in today’s volatile environment.

In the framework of this study, an online open public consultation has been available on http://bit.ly/1ZSgQgm , and we invite you to share your views by replying to the survey http://bit.ly/1NzPPr2. It will only take a minute!

Inform

“Your first EURES job – YfEj (Il tuo primo lavoro EURES – YfEj) con il supporto di ManpowerGroup”

Breve Descrizione di questa attività (azione)

Il programma “Your first EURES job – YfEj (Il tuo primo lavoro EURES – YfEj) con il supporto di ManpowerGroup” ha avuto come obiettivo di aiutare i giovani nonchè le imprese (in particolare le piccole e medie imprese) per valutare le opportunità il che solo un proprio mercato europeo è in grado di offrire.

Il progetto riguardava la fornitura dei servizi in 6 Paesi dell’U.E. (Grecia, Olanda-Paesi Bassi, Italia, Spagna, Portogallo, Bulgaria).

Mirava ai settori in cui c’era la mancanza di talento, come ad esempio; il turismo in Italia, Spagna e Portogallo nonchè alle imprese ad alta tecnologia in Olanda-Paesi Bassi.

Il programma ha avuto come obiettivo di mettere almeno 200 giovani ai posti sostenibili di lavoro / tirocinio in un Paese dell’U.E. diverso dal proprio Paese di residenza, eliminando in questo modo {fornendo servizi di occupazione, servizi di consulenza, informazione preparatoria, supporto di integrazione e finanziamenti diretti per i giovani nonchè per le piccole e medie imprese} tutti gli ostacoli per quanto riguarda la mobilità dei giovani, come ad esempio; la mancanza di competenza, le differenze culturali e la mancanza di conoscenza / risorse.

Attività Principali – Pacchetti di Lavoro

  • Pacchetto di Lavoro 1 : Programma di Preparazione
  • Pacchetto di Lavoro 2 : Programma di Lancio e Promozione
  • Pacchetto di Lavoro 3 : Mappatura di Richiesta
  • Pacchetto di Lavoro 4 : Compatibilità (Colmando l’Offerta e la Richiesta)
  • Pacchetto di Lavoro 5 : Supervisione e Gestione di Integrazione
  • Pacchetto di Lavoro 6 : Valutazione Finale
  • Pacchetto di Lavoro 7 : Diffusione dei Risultati
  • Pacchetto di Lavoro 0 : Gestione di Attività (azione)

Consegnabili

  • Consegnabile 1 : Sito Web del Programma
  • Consegnabile 2 : On Line Piattaforma di Gestione dei Talenti
  • Consegnabile 3 : Opuscoli di Clienti / Guida di Programma
  • Consegnabile 4 : Opuscoli di Candidati / Guida di Programma
  • Consegnabile 5 : Valutazione di Prontezza per la Delocalizzazione
  • Consegnabile 6 : Profilo Standard di Candidato
  • Consegnabile 7 : Guida di Integrazione per le Piccole e Medie Imprese
  • Consegnabile 8 : Presentazione Finale di Valutazione (Fattori di Successo e lezioni)
  • Consegnabile 9 : Presentazione di Risultati del Programma
  • Consegnabile 10 : Presentazione Finale del Programma
  • Consegnabile 11 : Presentazione Finanziaria Finale e Presentazione di Certificazione del Revisore Legale

Obiettivi Principali dell’Attività (azione)

Obiettivi
Gli obiettivi primari del progetto “Your first EURES job – YfEj (Il tuo primo lavoro EURES – YfEj) con il supporto di ManpowerGroup”, sono stati :

  • di progettare, realizzare e controllare un Modello di fornitura dei servizi di qualità per l’occupazione nonchè il supporto completo per quanto riguarda gli obiettivi comuni.
  • di condividere i risultati e le lezioni accordo l’esperienza della riproduzione di questo modello in altri Paesi / altri settori in cui hanno da affrontare il problema dei posti vacanti di lavoro, facendo anche promozione nello stesso tempo per quanto riguarda la mobilità transnazionale dei giovani nonchè la lotta contro la disoccupazione giovanile.

Gli obiettivi Aggiunti
Sono stati:

  • di sviluppare un “Ecosistema di Attivazione” in cui gli utenti di ogni Paese sono in grado di fare promozione per quanto riguarda la mobilità dei giovani, rinforzare la diffusione, aiutare l’approccio degli obiettivi comuni, ma anche contribuire alla durata dell’impatto della dimostrazione.
  • di precisare ed affrontare in modo efficace {attraverso l’attività di promozione e diffusione} qualsiasi ostacolo nonchè eventuali incomprensioni relativi alla mobilità in ogni Paese che partecipa in questa attività (azione).

Risultati Attesi

  • Mettere 200 giovani scelti in posti di lavoro / tirocinio in un Paese dell’U.E. diverso dal loro Paese di residenza.
  • Mettere perlomeno il 20% dei giovani nelle piccole e medie imprese.
  • La creazione di una “Cassetta degli attrezzi di delocalizzazione” (Relocation Toolkit) che sarà disponibile gratuitamente dai organizzazioni / utenti che hanno degli obiettivi simili.
  • La presentazione di questa azione tramite on line e offline attività allo scopo di rinforzare la informazione degli obiettivi comuni {giovani e datori del lavoro enfatizzando le piccole e medie imprese} per quanto riguarda le opportunità che vengono offerte dal mercato europeo per attivare uno stimolo per ulteriori azioni.

Risultati Principali del Programma

Risultati
Posizioni in un altro Stato-Membro dell’U.E.

  •  Obiettivo : 200
  • Reale : 10
  • % dell’obiettivo : 5%

Integrazione nelle piccole e medie imprese

  • Obiettivo : 20
  • Reale : 0
  • % dell’obiettivo : 0%
  • On line attività della promozione – È realizzata
  • Presentazione attraverso degli eventi di diffusione – È realizzata
  • “Cassetta degli attrezzi di delocalizzazione” (Relocation Toolkit) – È realizzata

Impatto sui Gruppi – Obiettivi

  • I risultati mostrano che il programma ha contribuito notevolmente al rafforzamento dell’informazione del pubblico per quanto riguarda la mobilità nonchè i benefici dei giovani. Inoltre, ha contribuito al rafforzamento della cooperazione tra i Paesi per quanto riguarda la compatibilità fra l’offerta e la richiesta.
  • Il programma ha contribuito notevolmente i giovani che cercano un lavoro a rendersi conto qualche cosa, come ad esempio; l’importanza delle competenze loro e come devono valutarle, il modo con cui devono cercare un lavoro, il come realizzeranno un colloquio di lavoro in una lingua straniera e in un Paese straniero nonchè l’importanza della comunicazione sui diversi ambienti culturali.
  • Ancora, ha offerto l’opportunità di comunicare e abituare le moderne forme della valutazione elettronica del profilo professionale, ma anche con il come seguiranno una carriera utilizzando i loro punti di forza mettendoli insieme con le esigenze del mercato.
  • In aggiunta, ha mostrato che i giovani che cercano un lavoro, hanno bisogno di incoraggiamento per affrontare la mobilità in Europa e avere il coraggio di lasciare la loro patria e vivere in un altro Paese.
  • Per quanto i datori del lavoro, il programma ha messo in chiaro che le imprese -specialmente le piccole e medie imprese- hanno bisogno degli stimoli più complessi per assumere il talento adatto e retribuirlo adattamente. Con questo modo il talento nuovo si sentirà soddisfazione e alla fine desidererà rimanere.
  • L’enfasi del programma per quanto riguarda l’identificazione e la presentazione delle competenze (soft & hard) dei candidati verso i datori del lavoro {dato che le competenze costituiscono un ruolo assai importante per la procedura di assunzione} indubbiamente è un punto di successo del programma.
  • Inoltre, è importante i vari programmi di supporto dell’occupazione giovanile, come ad esempio; l’ALMP, il Youth Guarantee nonchè altri programmi locali, avere una buona compatibilità in modo da non agire competitivamente, ma complementarmente tra loro.
  • In aggiunta, i risultati mostrano un’alta dimostrazione nelle comunità locali, attraverso le attività di informazione, e poi con il coinvolgimento delle parti sociali che contribuiscono a rendere il progetto più attraente per i giovani, ma anche a ridurre i pregiudizi razziali, nazionali, religiosi e culturali tra i Paesi europei.
  • Ed infine, le comunità locali devono acquistare delle infrastrutture migliori e di alta tecnologia per minimizzare dei vari ostacoli burocratici. In questo modo minimizzerà il tempo che occorre per l’integrazione e l’adattamento verso le imprese e le persone che cercano un lavoro attraverso dei programmi di mobilità aumentando così la sua efficienza. Specialmente in Italia, (in cui le prefetture / le unità amministrative locali lavorano indipendentemente dal governo centrale) hanno creato degli ostacoli aggiunti per quanto riguarda l’approccio omogeneo alle persone che cercano un lavoro.

Valore Aggiunto del Programma

  •  Il gran numero delle attività di diffusione e dimostrazione. Grazie ai social media che hanno rinforzato la diffusione aveva un impatto forte agli obiettivi comuni enfatizzando in questo modo i vantaggi nonchè le opportunità di crescita e di sviluppo sia personale che professionale, il che solo un mercato europeo è veramente connesso con la manodopera.
  • Il gran numero dei giovani che hanno presentato la domanda in questo programma il quale diventerà un grande stimolo della mobilità giovanile il che continuerà a diffondere i benefici a voce, contribuendo alla eliminazione degli ostacoli e delle incomprensioni per quanto riguarda la mobilità giovanile nei Paesi loro.
  • Il gran numero dei datori del lavoro che sono informati sul programma. Ormai con l’iniziativa di EURES per la mobilità dei giovani ha un impatto positivo per quanto riguarda la promozione delle future iniziative della mobilità dell’U.E.
  • Lo sviluppo di un piccolo, ma potente gruppo delle parti sociali, 5 Paesi su 6 che partecipano in questo progetto hanno sostenuto e continueranno a sostenere in modo attivo il concetto della mobilità giovanile {focalizzando alla risoluzione con efficienza degli ostacoli in ogni Paese} anche per molto tempo dopo la fine di quel programma.
  • Il gran numero dei giovani che cercano un lavoro hanno ricevuto un aiuto prezioso per quanto riguarda la ricerca dell’occupazione, l’orientamento e la consulenza professionale. Sono valutati sulle loro competenze, hanno compreso i loro punti di forza e di debolezza, nonchè hanno ricevuto dei consigli su come comportarsi in un colloquio di lavoro.Inoltre, hanno imparato il come e il perchè devono avere il coraggio di cercare un lavoro fuori dei confini del loro Paese nonchè conoscere le condizioni di lavoro in un’altra città per essere pronti ad affrontare le barriere, gli stereotipi culturali e via dicendo.
  • Tramite il Sito Web del programma, la “Cassetta degli attrezzi di delocalizzazione” (Relocation Toolkit) sarà a disposizione gratuita per tutte le organizzazioni / utenti che hanno degli obiettivi comuni. La casetta degli attrezzi (toolkit) include; una “Valutazione di Prontezza sulla Delocalizzazione del Candidato”, un “Profilo Standard del Candidato” nonchè una “Guida di Integrazione delle Piccole e Medie Imprese”.
  • Disposizione ampia sulle conclusioni e lezioni, attraverso l’esperienza della realizzazione del progetto.

RELOCATION TOOLKIT:

Download: